SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora un blitz antidroga in Riviera, in azione le Forze dell’Ordine lungo il litorale piceno.

“Nella mattinata del 23 dicembre personale della Squadra Mobile della Questura di Ascoli Piceno e del Commissariato di San Benedetto del Tronto ha tratto in arresto un cittadino albanese di 44 anni residente a Civitanova Marche e colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di 5,275 chilogrammi di marijuana destinata al mercato locale”.

Si apre così la nota della Questura di Ascoli Piceno, diffusa e giunta in redazione il 24 dicembre: “L’arresto scaturiva dai controlli intensificati in occasione delle festività anche al fine di garantire il rispetto delle prescrizioni Anti-Covid. In effetti alle ore 8 circa del 23 dicembre alcune pattuglie dei suddetti reparti stavano controllando la fascia costiera compresa tra i comuni di Grottammare e Cupra Marittima. Nel corso del servizio lungo la Statale 16 nel comune di Cupra Marittima, risaltava la presenza a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata di un cittadino straniero pregiudicato per reati in materia di stupefacenti che conduceva il veicolo con fare immotivatamente circospetto2.

“Dopo aver controllato la targa del mezzo in movimento, ed avendo effettivamente riscontrato le generalità dell’intestatario corrispondente al pregiudicato già riconosciuto visivamente, giunti in una zona molto trafficata posta al confine tra i comuni di Cupra Marittima e Grottammare, gli agenti di Polizia bloccavano il mezzo – si legge nella nota della Questura – L’occupante, apparso molto agitato, veniva sottoposto a perquisizione personale e veicolare. Nel corso delle operazioni, all’interno del bagagliaio dell’autovettura, venivano rinvenuti e sequestrati due scatoloni contenenti buste termosigillate e sacchi di sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo totale di 5, 275 chilogrammi”.

Dalla Questura proseguono: “L’ingente quantitativo, qualora fosse stato immesso nel mercato, avrebbe fruttato circa 35 mila euro di guadagno. L’uomo veniva pertanto arrestato e associato alla Casa Circondariale di Fermo in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto prevista per la mattinata odierna presso il Tribunale di Fermo”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.