GROTTAMMARE – Riportiamo e pubblichiamo una nota, giunta in redazione dal Comune di Grottammare il 23 dicembre, a cura degli organizzatori del progetto “Scatole di Natale”.

Questo è stato un anno particolare per tutti, e anche la nostra comunità ha dovuto fare i conti con la pandemia. Ognuno di noi è stato chiamato a fare dei sacrifici, modificando la quotidianità, prima di tutto perché costretti ad essere distanti. Ma la distanza si è per fortuna azzerata quando è entrata in scena la solidarietà: l’Amministrazione di Grottammare è felice di condividere che sono arrivate a destinazione circa 800 scatole di Natale per i più bisognosi, anche da fuori città. Un piccolo gesto che è andato oltre il distanziamento e che ci ha fatto sentire tutti più vicini, donando un sorriso. Una scatola con all’interno qualcosa di caldo, di goloso, per la cura dell’igiene personale, un passatempo e un biglietto gentile.

Un gesto semplice per chi lo ha donato, ma importantissimo per chi lo ha ricevuto. Un messaggio di speranza da far arrivare a chi è in difficoltà e per sentirci tutti meno isolati, sia chi ha dato, sia chi ha ricevuto.  

Oltre ad essere un progetto sociale, l’iniziativa ha avuto anche un significato educativo. I bambini e ragazzi di Grottammare, infatti, hanno avuto l’occasione di comprendere che, attraverso il divertimento nella realizzazione di queste scatole, sono stati anche vicini e hanno aiutato concretamente alcuni coetanei con cui in genere condividono momenti ludici, che magari frequentano la loro stessa classe, oppure abitano nel medesimo quartiere.

L’iniziativa è partita nei primi giorni di dicembre, grazie all’impegno delle associazioni di volontariato “I Care”, CityJump, Progetto Assistenza, e sposata subito con il patrocinio dell’Assessorato ai servizi sociali del Comune di Grottammare. Le consegne sono arrivate a circa 200 famiglie bisognose che fanno parte della rete di solidarietà del comune di Grottammare che coinvolge le Caritas parrocchiali di San Pio, Gran Madre di Dio, Madonna della Speranza ed I Care, e che già del corso dell’anno sono supportate settimanalmente con il pacco alimentare.

“L’assessorato ai servizi sociali di Grottammare ha accolto a braccia aperte questa bella iniziativa, un progetto importante che può coinvolgere tutti con semplici ma importanti gesti di solidarietà – commenta l’assessore Monica Pomili. –Ma i gesti di solidarietà del territorio non si sono fermati alle scatole di Natale: abbiamo infatti ricevuto in dono da un nostro concittadino ben 120 kg di farina, anche questi distribuiti alle famiglie più in difficoltà. Un grazie speciale va inoltre alla farmacia Pollice di Massignano ed in particolare di Emanuela Pompei, la Misericordia di Grottammare, i ragazzi di Gioventù Missionaria”.

A questo punto non ci rimane altro che augurare a tutti un sereno Natale e un buon anno nuovo, con la speranza che sia meno difficile e inaspettato del 2020. Noi vi aspettiamo nel 2021, già pronti per tante altre iniziative simili, sempre all’insegna della solidarietà” – conclude l’assessore.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.