FERMO – Controlli delle Forze dell’Ordine, in questo fine settimana da poco passato, sul territorio.

Nella giornata di sabato 19 dicembre, sono stati numerosi gli interventi del personale operante per la presenza di assembramenti spontanei di giovani nelle aree del litorale del Fermano e per la segnalazione di possibili risse, rivelatesi, nei fatti solo giochi goliardici tra ragazzi.

Tra gli altri interventi, quello inerente un uomo molesto, in stato di ebbrezza alcolica, a bordo di un autobus della linea urbana che è stato fatto scendere dal mezzo dai poliziotti consentendo al veicolo di riprendere la corsa.

Dalla Questura di Fermo, in una nota stampa diffusa il 21 dicembre, aggiungono: “Durante un controllo presso la stazione ferroviaria di Porto San Giorgio il personale della Polizia di Stato ha proceduto all’identificazione di alcuni giovani che si erano assembrati nei pressi della biglietteria. Nel corso dell’attività, uno dei ragazzi si è rifiutato di fornire le proprie generalità e di esibire i documenti di identità. Subito dopo ha cominciato una precipitosa fuga dirigendosi verso i binari e poi nel sottopasso ferroviario fino a raggiungere via Cavallotti verso via Oberdan rischiando anche di essere investito dai veicoli in transito che erano costretti a frenare bruscamente e scontrandosi con alcune persone che passeggiavano nella zona. Il ragazzo è stato raggiunto in via Oberdan e malgrado la resistenza opposta è stato bloccato ed accompagnato in Questura”.

“Il motivo della repentina fuga è consistito nella volontà di non farsi notificare il rifiuto del permesso di soggiorno che gli è stato notificato dal personale dell’Ufficio Immigrazione – concludono i funzionari – Il giovane, inoltre, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per la resistenza opposta agli operanti e per il rifiuto a fornire le proprie generalità”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.