SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora un Consiglio Comunale in modalità on line a San Benedetto, a causa della normativa Covid-19. L’appuntamento è fissato venerdì 18 dicembre alle ore 9.Questi i punti all’ordine del giorno:

– una richiesta di informativa del consigliere Antonio Capriotti sulla situazione dell’ospedale civile;

– due interrogazioni del consigliere Domenico Pellei sulla valutazione di soluzioni che possono portare a rendere il parco di villa Laureati un’area verde pubblica e sulla situazione dello chalet Medusa;

–  un’interpellanza del consigliere Stefano Muzi per chiedere il rimborso delle somme pagate dai proprietari di auto residenti nella zona a traffico limitato del Paese alto rimasta inattiva durante il lockdown;

– un’interrogazione del consigliere Antonio Capriotti sulla situazione del Palariviera;

– la comunicazione di prelevamenti dal fondo di riserva di 25.000 euro per far fronte al pagamento di transazioni stragiudiziali e di 18.000 euro per il noleggio di impianti e macchinari necessario all’allestimento delle luminarie e degli addobbi natalizi;

– la ratifica di alcune variazioni al bilancio approvate dalla Giunta, tra cui: l’introito delle somme statali e regionali erogate per sostenere le conseguenze dell’emergenza sanitaria, la presa d’atto di minori entrate, sempre connesse all’epidemia, dai vari tributi, le maggiori spese sostenute per incrementare il numero di mezzi per il trasporto scolastico nel rispetto delle norme di sicurezza, i 58 mila euro per le luminarie natalizie, 100.000 euro per improrogabili lavori di ristrutturazione del Centro Sociale Primavera, 300mila euro, di cui 185mila provenienti dallo Stato, per il sostegno alle attività commerciali (250.000 euro) e per rafforzare le misure a favore delle nuove situazioni di povertà (50mila euro);

– l’approvazione del bilancio consolidato del Comune con i propri enti ed organismi strumentali, aziende, società controllate e partecipate;

– il riconoscimento di debiti fuori bilancio per circa 557mila euro a seguito di sentenze che hanno visto il Comune soccombere, la principale delle quali riguarda una vertenza con l’impresa di costruzione Rozzi il cui credito è stato ceduto ad un’altra società: sulla questione deve ancora pronunciarsi la Cassazione ma intanto la sentenza di secondo grado è esecutiva. Un altro debito fuori bilancio riguarda la controversia con la Mazal Global solution che ha gestito negli anni passati alcuni tributi comunali e alla quale l’Ente, sconfitto in Tribunale, deve versare circa 243mila euro;

– l’approvazione della relazione sull’attuazione del piano di razionalizzazione periodica delle partecipazioni societarie e la revisione ordinaria delle partecipazioni pubbliche detenute dal Comune. La relazione dell’ufficio rileva l’esigenza di una “attenta ponderazione delle ragioni e delle finalità che giustificano (anche sul piano della convenienza e della sostenibilità finanziaria) il mantenimento o meno delle quote azionarie in C.A.A.P.” per il quale si propone la nomina di un amministratore unico;

– la modifica all’articolo del regolamento edilizio in materia di “0ggetti e sporgenze sul suolo pubblico” per renderlo compatibile con le esigenze sempre più diffuse di interventi di ristrutturazione finalizzati alla riqualificazione energetica degli edifici;

– la modifica del piano triennale dei lavori pubblici alla luce della verifica delle effettive entrate realizzatesi nel corso dell’anno, all’aumento delle previsioni di entrata e per evitare la formazione di residui o di avanzi. Tra le opere inserite, il restauro delle balaustre del lungomare nord per € 180.000, la realizzazione di una rotatoria tra la Statale e via Val Tiberina a cura di un privato, la messa in sicurezza del ponte sull’Albula di via Piemonte (primo lotto di un progetto che comprende anche la sistemazione del ponte sul lungomare) per € 300.000, la manutenzione straordinaria delle ringhiere sull’Albula in via Montello con realizzazione del marciapiede per € 200.000,00, la realizzazione di un percorso per non vedenti ed ipovedenti per € 187.000, la realizzazione di un giardino multisensoriale a palazzo Piacentini per 164mila euro.

– le mozioni dei consiglieri Valerio Pignotti (per chiedere interventi straordinari in favore delle attività produttive colpite dai provvedimenti governativi connessi all’epidemia) e Flavia Marcella Mandrelli (per sostenere l’approvazione del disegno di legge per bloccare il consumo di suolo e il riuso dei suoli urbanizzati e per applicare questi principi nella politica urbanistica dell’Ente).

I lavori consiliari potranno essere seguiti collegandosi al seguente link: https://us02web.zoom.us/j/81288409474 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.