TERAMO – Continuano senza sosta , le attività di contrasto per cercare di frenare lo spaccio di stupefacenti nei confronti dei giovanissimi ragazzi di Teramo e provincia.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Teramo, incessantemente , con il consueto impegno stanno portando avanti un’incisiva azione, preventiva e repressiva nell’ottica di contrastare lo spaccio di stupefacenti in genere.

Dalla Compagnia di Teramo, in una nota stampa diffusa il 12 dicembre, dichiarano: “Nel corso di tali attività info-investigative, si veniva a conoscenza di una piazza di spaccio di stupefacenti nell’area ovest della città dove l’abitazione di un giovane del posto era continuamente frequentata da giovanissimi alla ricerca di pasticche per lo sballo”.

“Dopo numerosissimi appostamenti e servizi di osservazioni nella serata di ieri, 11 dicembre, veniva fermato un trentenne del posto. Nel corso di una perquisizione domiciliare nell’abitazione del medesimo si rinveniva una pluralità di sostanze stupefacenti, in particolare tante pasticche di ecstasy, nonché hashish e marijuana, merce già suddivisa in dosi e pronta per lo spaccio” aggiungono dalla Compagnia.

Dall’Arma proseguono: “Si rinveniva nell’abitazione anche tutta l’attrezzatura occorrente per tale illecita attività. Il 30enne, dopo le formalità di rito, in pieno accordo con il procuratore di turno presso il Tribunale di Teramo, veniva tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari in attesa della dell’udienza di convalida”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.