SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non è finita. La vicenda che ha coinvolto il tifoso rossoblu Luca Fanesi il 5 novembre 2017 a Vicenza, dopo l’incontro di calcio tra i padroni di casa e la Samb, è approdata alla Corte di Giustizia Europea che proprio quest’oggi ha comunicato alla famiglia Fanesi l’ammissibilità del ricorso.

La Corte, a questo punto, valuterà nel merito il ricorso ed entro un tempo comunque non breve (si parla di due anni) esprimerà una sua valutazione sull’operato della giustizia italiana, per la quale non ci sono stati colpevoli al termine del processo.

Luca Fanesi, lo ricordiamo, ha riportato delle gravi ferite che ne hanno provocato il ricovero in ospedale, a Vicenza, in uno stato di coma.

Nel video, le recenti parole del fratello di Luca, Massimiliano, ex calciatore anche della Samb, in una delle ultime puntate di “Scienziati nel Pallone”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.