SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si procederà alla modifica dell’articolo 67 del Regolamento Edilizio Comunale, per andare incontro agli interventi di ristrutturazione edilizia connessi con il Superbonus 110%, la misura del governo Conte con la quale lo Stato garantisce la copertura del 110% delle spese sostenute per interventi di risparmio energetico e sicurezza anti-sismica.

La modifica è stata discussa in Commissione Urbanistica del Comune di San Benedetto e sarà approvata il prossimo 19 dicembre, quando è previsto il Consiglio Comunale, sempre in modalità da remoto, come la commissione odierna.

Gli interventi spesso comprendono il cosiddetto “cappotto antitermico“, ovvero una copertura rispetto all’edificio in modo da ridurre la dispersione del calore o, in estate, ridurre il riscaldamento interno per da irraggiamento solare.

Come ha spiegato il dirigente del settore Urbanistica Germano Polidori, la modifica dell’articolo consentirà di ampliare di dieci centimetri il perimetro delle pareti esterne per sistemare il cappotto; tuttavia, nel caso che la facciata dell’edificio interessata confinasse con uno spazio pubblico, come un marciapiede ad esempio, l’eventuale cappotto sarà possibile purché restino 90 centimetri di passaggio a disposizione dei pedoni.

Inoltre vi sono dei limiti per quel che riguarda gli edifici del centro storico, quelli di valore e sottoposti a tutela dal Piano Particolareggiato di Salvaguardia del Patrimonio Edilizio Comunale e della Soprintendenza regionale. In questi casi, prima delle modifiche previste dal pacchetto Superbonus 110%, serviranno pareri ulteriori e preventivi. Ulteriori limiti sono previsti anche per abitazioni contigue, affinché comunque gli interventi non alterino l’omogeneità dell’edificato.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.