MONTEFIORE DELL’ASO – Oggi è il settimo compleanno ma c’è poco da festeggiare. Ieri, primo dicembre, su invito dei responsabili delle ditte sono andato in visita sul cantiere. Il ponte è arrivato a buon punto ,ma nessuno azzarda una data di ultimazione. Si è parlato di inaugurazione, al che ho dichiarato che il sottoscritto non parteciperà per vergogna di non essere riuscito a fare ricostruire il ponte in tempi ragionevoli“.

Così, in una nota diffusa sui Social il 2 dicembre, il sindaco di Montefiore dell’Aso, Lucio Porrà, sulla ricostruzione e possibile inaugurazione del nuovo ponte Rubbianello:Spero che le solite passerelle politiche con codazzi di personaggi accaparratori di meriti, per vergogna non si presentino o quantomeno la passerella la facciano sotto al ponte. Sopra al ponte dovrebbero stare solo i cittadini dei due Comuni che in questi anni sono stati umiliati, derisi, presi in giro dai vari politici, burocrati, e portaborse vari”.

Il primo cittadino conclude: “Aggiungerei sopra al ponte i due tecnici della provincia di Ascoli Piceno, l’ingegnere Colapinto e l’ingegnere Capriotti che nonostante i bastoni tra le ruote messi dalla politica e dalla burocrazia sono andati avanti a testa bassa, ultimi i rappresentanti delle ditte. Sperando che per l’inaugurazione non ci sia più l’obbligo di indossare la mascherina, perché qualche politico sarebbe capace di infiltrarsi”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.