TERAMO – “Nell’ambito servizi di controllo predisposti dal Questore di Teramo per il rispetto della normativa anti-Coronavirus, la volante del Commissariato di Atri, nel Teramano, sabato 28 novembre è intervenuta a Silvi, presso un circolo ricreativo dove era stata segnalata la presenza di più persone che, in barba alla normativa vigente, giocavano tranquillamente a carte”.

Così in una nota dalla Questura teramana, diffusa il 30 novembre: “Nel corso del blitz, i poliziotti hanno avuto modo di accertare che effettivamente cinque persone si erano riunite ‘per la partita del sabato pomeriggio’, incuranti dell’espresso divieto previsto dalla normativa vigente che, tra l’altro, dispone la sospensione  di ogni attività dei circoli in ragione dell’ordinanza del Ministero della Salute con cui la Regione Abruzzo è qualificata Zona Rossa fino al 3 dicembre prossimo”.

“I trasgressori si sono visti notificare la sanzione amministrativa di euro 400 ciascuno. Per il gestore del circolo è scattata anche la chiusura provvisoria di 5 giorni dell’attività” aggiungono dalla Questura.

“Già nei giorni scorsi la Volante del Commissariato di Atri era intervenuta in Pineto dove era stata sospesa l’attività di palestra organizzata ‘privatamente’ da più persone in un luogo chiuso, sanzionando così altre cinque persone dedite ad esercizi ginnici” concludono i funzionari.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.