SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si chiama “Libera San Benedetto” ed è il nuovo progetto civico in vista delle elezioni comunali che si terranno nella primavera del 2021. Ben quattro gli attuali consiglieri comunali che lo appoggiano: l’ex Pd ora Italia Viva Tonino Capriotti, l’ex Forza Italia Bruno Gabrielli, già assessore e candidato sindaco per il centrodestra nel 2011, gli esponenti della civica “Ripartiamo da Zero” Giorgio De Vecchis e Andrea Sanguigni. Assieme a loro anche l’ex consigliere regionale Pd e Italia Viva Fabio Urbinati ma anche ex esponenti della Lega “pre-Salvini” come Stefano Gaetani.

“Questo progetto – dicono i creatori di Libera San Benedetto – parte dalla condivisione di ogni uno di noi nel fare un passo indietro nella rivendicazione ad una eventuale candidatura a Sindaco per poter fare tutti insieme un passo in avanti nella ricerca di una personalità di spicco della nostra città che possa incarnare e rappresentare un nuovo progetto di rinnovamento  e coinvolgimento di tutte quelle persone, comitati e associazioni che vogliono dare un contributo attivo fuori dagli schemi partitici fin ora presentati e rappresentati”.

Il Libera San Benedetto è stato scelto appunto “perché liberi di poter decidere del nostro futuro e del futuro di una città che possa riprendere il posto che le spetta nel panorama provinciale, regionale e nazionale. Liberi da qualsiasi condizionamento politico, da qualsiasi accomodamento politico e da qualsiasi ingerenza politica proveniente da fuori città e da fuori regione”. Inoltre il gruppo si apre “a tutti coloro che lasceranno indietro il loro singolo pensiero politico”.

“Libera San Benedetto si pone anche l’obbiettivo di costruire e presentare una lista under 40 che rappresenterà progetti e programmi dei giovani ai quali i politici e il loro modo di fare politica degli ultimi venti anni hanno consegnato una città volta al degrado, alla violenza e alla disoccupazione” si legge nella nota.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.