Le bollette costituiscono una delle spese maggiori per le famiglie, per questo motivo è importante capire come spendere meno senza rinunciare al comfort domestico.

In particolare, la fornitura di gas rappresenta senza dubbio uno dei principali costi energetici, tuttavia è possibile risparmiare limitando i consumi e scegliendo l’offerta luce e gas più vantaggiosa sul mercato.

In questo modo, è possibile rendere più agevole la gestione dei consumi dell’abitazione e al tempo stesso ridurne l’impatto ambientale, diminuendo le emissioni di anidride carbonica.

 

Cosa incide di più sui consumi di gas

Il gas è una materia prima indispensabile in casa, essenziale per il riscaldamento domestico, la produzione di acqua calda sanitaria e la cottura dei cibi.

Nel dettaglio, il riscaldamento è senz’altro la fonte principale di consumo di gas, soprattutto durante i mesi invernali e specialmente se l’abitazione non presenta un alto livello di isolamento termico, se l’impianto non è molto efficiente oppure se l’immobile è localizzato in una zona geografica con un clima particolarmente rigido.

Ad ogni modo, per capire come risparmiare bisogna partire dall’analisi dei consumi, effettuando l’autolettura del gas oppure studiando i dati proposti all’interno della rendicontazione della fornitura. Ciò permette di conoscere meglio le proprie abitudini di consumo, verificando con attenzione il fabbisogno energetico della propria abitazione per scoprire com’è possibile diminuire il gas utilizzato per il riscaldamento.

Ovviamente, è importante valutare la possibilità di sostituire la vecchia caldaia, installando un modello più efficiente e moderno attraverso il quale ridurre il consumo di gas per la climatizzazione invernale. Oggi le opzioni a disposizione sono diverse, come per esempio le caldaie a condensazione e quelle a biomasse, queste ultime particolarmente indicate per chi desideri un impianto più ecologico per tagliare le emissioni inquinanti.

Allo stesso tempo, il consumo di gas in casa è legato alle dispersioni termiche, sprechi dovuti a un cattivo isolamento dell’abitazione, che possono essere ridotti con interventi mirati e una corretta manutenzione degli impianti. Da non sottovalutare è anche il dimensionamento dell’impianto di riscaldamento, il quale deve essere in grado di soddisfare le esigenze energetiche dell’immobile con una potenza allineata con le necessità della casa.

 

Come diminuire i consumi di gas in casa

Per risparmiare gas e spendere meno sulla bolletta è necessario effettuare una serie di interventi, a partire dalla scelta di una caldaia ad alta efficienza energetica.

Un buon impianto di riscaldamento può garantire una forte riduzione dei consumi e delle emissioni, rappresentando un investimento intelligente che può essere ammortizzato in poco tempo.

Inoltre, è importante migliorare l’isolamento termico dell’immobile, ad esempio sostituendo i vecchi infissi con finestre a doppi vetri, oppure regolando adeguatamente le valvole termostatiche sui termosifoni per mantenere costante la temperatura nelle stanze.

Ovviamente si possono considerare anche lavori più invasivi, come cappotti termici e rifacimenti del tetto per potenziare l’isolamento, in base alle indicazioni di tecnici specializzati e ai risultati dell’analisi energetica della casa.

Naturalmente, è indispensabile effettuare una manutenzione periodica dell’impianto, per evitare aumenti indesiderati dei consumi dovuti a dispersioni e malfunzionamenti. Altre soluzioni utili consistono nell’installazione di sistemi ad alta efficienza, come pompe di calore e impianti solari termici, opzioni da studiare con attenzione, tenendo conto del rapporto tra i costi e il possibile risparmio sui consumi ottenibile nel lungo periodo.

Come risparmiare con le offerte luce e gas

Per ottimizzare i consumi di gas in casa è possibile scegliere l’offerta luce e gas più adatta, usufruendo delle proposte disponibili sul mercato libero per rendere la bolletta più leggera.

Alcuni fornitori consentono di beneficiare di vantaggi come il prezzo bloccato, per sottoscrivere una promozione dedicata e mantenere la tariffa fissa per uno o due anni, evitando aumenti legati alle variazioni del prezzo dell’energia.

Inoltre, si possono ottenere benefici grazie al monitoraggio dei consumi, per ricevere indicazioni utili su come migliorare l’uso del gas e spendere meno per la bolletta.

Molte offerte si possono anche gestire in maniera digitale, un modo intelligente per semplificare il controllo dei consumi, analizzandoli tramite app o web console per scoprire come riscaldare la casa, cucinare e avere acqua calda sanitaria in modo sostenibile ed economico.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.