Foto di Glauco Filesi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Macabra scoperta avvenuta in Riviera nella mattinata del 24 novembre.

Un cadavere di un uomo, di origine caucasica secondo le prime indiscrezioni, è stato rinvenuto sulla spiaggia a San Benedetto del Tronto all’altezza della concessione 13. La vittima, di età tra i 35 e 45 anni, era vestita ma non sarebbero stati ritrovati documenti utili per il riconoscimento. Non sarebbero presenti segni di violenza sul corpo.

Ad allertare soccorsi e Forze dell’Ordine alcuni passanti che camminavano sulla battigia, poco dopo le 7.

Sul luogo sono arrivati militari della Capitaneria di Porto e personale sanitario del 118 per gli accertamenti, insieme al medico legale. Il corpo è stato portato successivamente all’obitorio dell’ospedale “Madonna del Soccorso”.

Indagini in corso per risalire all’identità della persona deceduta e alle cause del decesso. Al momento vengono svolte attività volte ad acquisire elementi utili.

AGGIORNAMENTI ORE 22.30

“E’ di un marocchino di 41 anni residente a San Benedetto del Tronto il cadavere rivenuto stamattina in spiaggia”.

Così in una nota l’Ansa Marche: “E’ stato identificato grazie alla denuncia della convivente di nazionalità romena che si è presentata nel pomeriggio nella Stazione dei carabinieri di San Benedetto per denunciarne la scomparsa avvenuta ieri sera”.

Sulle cause del decesso non ci sono ancora certezze.

Tra le ipotesi, a quanto riportato dall’Ansa, quella prevalente è che sia caduto in mare ieri sera poco dopo che alcune persone lo avevano visto camminare con passo non sicuro, forse a causa di alcool ingerito in precedenza.

Sul punto saranno determinanti gli accertamenti della Medicina legale dell’Area Vasta 5 di Ascoli Piceno.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.