GROTTAMMARE – Il “Ragazzo con i gabbiani” torna in blu per la Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Dal 20 novembre, venerdì, per l’intero fine settimana, la scultura di Pericle Fazzini posta sul lungomare Colombo unirà la città di Grottammare a tante altre località del mondo aderenti al programma  “GoBlue-un mondo dipinto di blu” dell’Unicef, illuminando appunto di blu un monumento simbolico, per chiedere che sia garantito e realizzato ogni diritto per ogni bambino, bambina e adolescente.  

La Giornata Mondiale dei diritti dei bambini si celebra il 20 novembre di ogni anno. La data scelta coincide con il giorno cui l’Assemblea generale dell’ONU adottò la Dichiarazione dei diritti del fanciullo, nel 1959, e la Convenzione sui diritti del fanciullo, nel 1989.

Grazie all’adozione e alla ratifica di questo documento da quasi tutti i Paesi del mondo (l’Italia l’ha ratificata il 27 maggio 1991), i bambini non solo godono dei diritti fondamentali, ma sono protetti e tutelati.

L’iniziativa “GoBlue” è stata lanciata nel novembre 2018. Nasce dall’idea  che, nonostante i 30 anni dall’approvazione, la Convenzione non è ancora pienamente attuata, conosciuta e capita.

“Partecipiamo come altre realtà territoriali all’iniziativa Go Blue per ricordare l’importanza di promuovere e tutelare i diritti di ogni bambino – spiega l’assessore all’Inclusività sociale, Monica Pomili-. Una questione più che mai attuale quella dei diritti e della protezione dei più piccoli. Abbiamo tutti, quindi, il dovere di sostenere i loro diritti perché ciò significa anche essere consapevoli che dall’educazione di bambini e ragazzi di oggi dipenderà la qualità della nostra società futura”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.