GROTTAMMARE – Finti esattori e consulenti alle porte dei grottammaresi. In Comune è arrivata più di una segnalazione relativamente a 2 persone che si aggirano per la città “offrendo” dubbie consulenze o verifiche pur di entrare nelle abitazioni.

Nonostante la pandemia, che obbliga per lo più a rinunciare a spostamenti e contatti, persone senza scrupoli rilanciano con la più classica delle truffe, ai danni, soprattutto, di persone sole.

Il Comune di Grottammare ricorda che nessuno è incaricato di bussare alle porte dei cittadini per questioni che riguardano tributi, servizi e quant’altro. Eventuali comunicazioni da parte degli uffici sono inviate via posta o via email. Pertanto, l’appello alla cittadinanza è di segnalare ai numeri delle forze dell’ordine, attivi 24 ore su 24, visite o movimenti sospetti presso il proprio domicilio o quello di vicini che vivono da soli.

“Ricordo a tutti i cittadini di non aprire a nessuno – è l’appello del sindaco Enrico Piergallini -. In questi giorni, mi giungono segnalazioni di persone che si presentano alla porta di casa per controllare le bollette e proporre offerte vantaggiose. Mi raccomando non fate entrare nessuno: il Comune e gli altri enti, soprattutto in questa fase, non inviano persone in giro per la città. Le comunicazioni importanti arriveranno via posta. Qualora qualcuno di voi trovasse al campanello o alla porta queste persone lo segnali immediatamente al 112. La nostra stazione dei Carabinieri ha già ricevuto simili segnalazioni ed è pronta da intervenire nel caso servisse”.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.