SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche quest’anno, accogliendo l’invito del Direttivo Marche della Società Italiana di Neonatologia, il Comune di San Benedetto illumina da questa sera, 17 novembre, di viola la statua del Pescatore nella Giornata Mondiale della Prematurità che ricorre il 17 novembre.

Ogni anno nelle Marche nascono più di 700 bambini prima della 37esima settimana di gravidanza. Chi nasce troppo presto ha bisogno di cure “speciali” per poter sopravvivere e affrontare possibili complicanze neuroevolutive, respiratorie, nutrizionali.

La Giornata è un appuntamento annuale, celebrato a livello internazionale, con iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle nascite premature e a rafforzare il messaggio che ogni neonato prematuro ha diritto ad una vita sana e felice, come ogni bimbo che viene alla luce.

Molte città, nel mondo e in Italia, in occasione di questa giornata, illuminano i loro monumenti caratteristici con una luce viola, individuato come colore simbolo della prematurità.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.