FERMO – “Nel pomeriggio di ieri, 11 novembre, sono stati svolti, dagli operatori della Questura con il contributo degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e di Fancy, l’unità cinofila della Guardia di Finanza, mirati servizi di controllo del territorio nel Comune di Monte Urano”.

Così in una nota stampa diffusa il 12 novembre la Questura di Fermo:Il Comune fermano, nel quale sono stati perpetrati di recente reati predatori che hanno evidenziato la necessità di un rafforzamento della sicurezza, è stato presidiato con un dispositivo di prevenzione che ha verificato persone e veicoli in transito. Sono stati effettuati numerosi posti di controllo ed accertamenti dinamici che hanno portato all’identificazione di 80 persone e al controllo di 70 veicoli. Il servizio ha avuto, come ulteriore obbiettivo, la verifica del rispetto delle misure di contenimento della diffusione dell’epidemia e si riscontrato che i cittadini monturanesi hanno ben compreso la necessità di rispettare tutte le disposizioni emanate a difesa della loro salute”.

“Anche in questa attività il cane Fancy ha dimostrato le sue capacità – aggiungono dalla Questura fermana – Una giovane alla guida di una autovettura, alla vista del personale operante, ha tentato di eludere il controllo ma è stata fermata ed il fiuto del cane ha segnalato la presenza di sostanza stupefacente nell’abitacolo. Un rapido controllo ha consentito alla Polizia di trovare, nella borsa, un grinder con tracce di droga ed un involucro contenente una modica quantità di sostanza, asseritamente per uso personale”.

Dalla Questura concludono: “L’involucro ed il grinder sono stati sequestrati, la donna segnalata alla Prefettura e la patente di guida ritirata”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.