GROTTAMMARE – Salta la Fiera di San Martino, ma Grottammare non archivia l’11 novembre come un giorno qualsiasi dell’anno 2020. Fedele alla tradizione locale che lo qualifica da secoli come una data da ricordare, è stato scelto per festeggiare il completamento delle opere di urbanizzazione primaria nel nascente quartiere Valtesino, zona in cui si erge la chiesa dedicata al santo.

Nella tarda mattinata di oggi, pertanto, si è tenuta la consegna ufficiale alla città di nuovi spazi e servizi – strade interne e relativi parcheggi, illuminazione e verde – previsti nell’ambito della lottizzazione Valtesino-Progetto Norma 15.

L’area in questione corrisponde al quartiere più giovane della città. Una zona urbana in via di completamento che si trova sul versante sud della provinciale Valtesino ed è la naturale prosecuzione ad ovest della piazza Madonna della Speranza, inaugurata due anni fa. Le opere realizzate sono parte degli obblighi di parte privata contenuti nella convenzione di lottizzazione tra il Comune e l’impresa lottizzante. 

All’iniziativa hanno presto parte, insieme al sindaco, esponenti della Giunta e del Consiglio comunale, l’ingegnere comunale Marco Marcucci, i vertici dell’impresa Adriatica Spa presieduta da Paolo Ulissi, il parroco don Dino Pirri e l’ex sindaco Luigi Merli, a capo dell’Amministrazione che avviò la lottizzazione nel 2004.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.