ASCOLI PICENO – A commento delle ultime vicende relative all’epidemia coronavirus Covid-19 e al Fiera Covid Hospital di Civitanova, pubblichiamo il commento del dottor Claudio Maria Maffei.

***

Il Fiera Hospital: mi pare che la Regione stia … sregionando! Peggio di prima

Cosa bisogna fare per farsi leggere e attirare allo scopo con titoli di cui ci si dovrebbe vergognare e di cui infatti mi vergogno? Nei confronti del Fiera Hospital sono stato zitto per alcuni giorni anche perché ho ancora nelle orecchie i rimbrotti di Ceriscioli che ha definito risibili le critiche fatte a suo tempo da alcuni al Fiera Hospita (tra quei pochi centinaia di anestesisti e tutti i sindacati) e in più ho negli occhi l’invito di un giornalista a inginocchiarsi sui ceci per chiedere scusa a Ceriscioli stesso cui si dovrebbe una struttura che si sta rivelando sempre più utile.

Ma adesso ritengo opportuno intervenire per dire che se il FH deve essere proprio utilizzato lo sia almeno in modo serio. Anche perché la situazione è sempre più difficile e magari il FH (che continuo a pensare che non andasse fatto e non andasse fatto in ogni caso lì e in quel modo) potrebbe anche servire, visto che c’è ripeto.

Detto questo ritengo davvero inquietanti le ultime dichiarazioni di Saltamartini il quale affida ad un comunicato stampa di ieri della Regione (https://www.regione.marche.it/…/Comunicat…//id/29436/p/1 ) la comunicazione della scelta di aprire un secondo modulo di 14 posti letto al FH per tenere libero dal Covid-19 l’ospedale di Camerino.

La scelta di aprire a tutti costi (costi sostenuti dagli operatori reclutati con gravi e prevedibili difficoltà) viene confermata per cui una struttura nata per aumentare di 100 posti letto di terapia intensiva la dotazione regionale viene con una lunga serie di strappi organizzativi forzata a funzionare con un impatto complessivo sul sistema sanitario regionale sostanzialmente nullo e per tenere Covid free un ospedale di base.

Al momento dalle statistiche ufficiali del Gores al FH (dati di ieri) sono ricoverati 5 pazienti in assistenza intensiva e 9 in assistenza semintensiva. Non oso chiedere se il personale è stato tarato sugli standard di una terapia intensiva (nel qual caso sarebbe troppo) o su quello di una semintensiva (nel quel caso sarebbe poco). Quale sia il beneficio di sistema di questa scelta di riaprire il FH lo si vedrà alla fine. Per ora la potenzialità delle terapie intensive “vere” copre le esigenze della nostra Regione di questa fase della epidemia. Tanto per dare una idea ieri in terapia intensiva c’erano nelle Marche 53 pazienti contro i 158 del 3 aprile e cioè sette mesi fa (169 il picco del 31 marzo, ndr).

Se il razionale del FH è quello di lasciare gli ospedali veri a fare anche il loro lavoro non-Covid  e tu questo lo riduci per portare il personale alla Fiera dove sia il vantaggio per la popolazione non si capisce. Immagino che la politica ci veda il suo di vantaggio, ma io non vedo manco quello. Per ora una struttura supertecnologica viene proposta (anzi decisa) per tenere Covid free l’Ospedale di Camerino che nella prima fase della pandemia aveva giocato un ruolo importante. Se questo obiettivo è così strategico non c’era spazio nelle numerose strutture pubbliche  e private della Regione per i pazienti positivi che non si vuole ricoverare a Camerino? Ovviamente tralascio qualunque richiamo tra la natura di astronave tecnologica del FH e la natura delle funzioni che viene nei fatti chiamato a svolgere.

A cosa potrebbe servire il FH? Innanzitutto ad evitare che il Ministero ci consideri d’ufficio in zona rossa per una carenza di posti letto di terapia intensiva. E’ di ieri la notizia che ho fotografato che ci vede tra le Regioni con una percentuale di ricoverati in terapia intensiva con Covid superiore al 30% dei posti letto complessivamente disponibili che è il valore soglia di rischio organizzativo fissato dal Minsitero (la nostra percentuale risulterebbe del 37%).

Il conteggio non tiene conto dei “nuovi” posti letto che si sarebbero dovuti realizzare e di quelli realizzati al FH. Magari una voce al Ministero gliela darei. Ovviamente se si pensa di usare il FH razionalmente con personale specializzato (ammesso che si riesca a trovare). Se invece si pensa di usarlo per tenere gli altri ospedali più Covid free possibile e di farlo funzionare con personale militare (altro comunicato stampa: https://www.regione.marche.it/…/Comunica…//id/29436/p/1/) lasciamo perdere. Faccia il Ministero. Meglio.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.