CONTROGUERRA – “Non avevano evidentemente nulla da fare e per sbarcare il lunario hanno pensato di improvvisarsi rapinatori mettendo a segno una rapina ai danni di un viados 34enne brasiliano lungo la Bonifica del Tronto nel Comune di Controguerra”.

Due minorenni nei guai in Abruzzo, ecco cosa dichiarano dalla Compagnia dei Carabinieri di Alba Adriatica in una nota stampa diffusa il 4 novembre: “I due sono giunti a bordo di uno scooter e dopo aver individuato la vittima gli si sono avvicinati con una pistola giocattolo in pugno e, dopo aver intimato al viados di consegnargli la borsa, uno di essi lo ha colpito alla testa con il calcio della pistola giocattolo strappandogli contestualmente la borsa con un magro bottino di circa 70 euro”.

“Immediatamente i due si sono allontanati facendo perdere le loro tracce – proseguono dalla Compagnia – Le tempestive indagini avviate dai militari della Stazione di Martinsicuro, dopo la denuncia presentata dalla vittima, e le testimonianze di altre conoscenze della persona derubata hanno consentito di risalire agli autori del reato che sono stati quindi identificati e denunciati”.

“I due insospettabili ed incensurati ora dovranno rispondere innanzi al Tribunale dei minorenni di L’Aquila del reato di rapina aggravata in concorso” concludono dall’Arma abruzzese.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.