SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si avvia a conclusione l’iter amministrativo avviato con delibera di giunta nell’ottobre 2015 a seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri avente per oggetto “Interventi per la Riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate“. Il Comune di San Benedetto aveva preparato un pacchetto di azioni concentrate tra il Paese Alto e il lungo Albula, fino a via Piemonte.

Gli importi previsti nel 2015 erano di una spesa totale di 2,248 milioni di euro di cui 870 mila già stanziati nel Bilancio Comunale e 1,378 milioni di finanziamento statale, riconosciuti al Comune di San Benedetto nel 2017 con ulteriore D.p.c.m.

Con il trascorrere del tempo si sono rese necessarie delle modifiche al bilancio degli interventi, modifiche accettate definitivamente il 6 ottobre scorso dal Ministero. Gli interventi, divisi in infrastrutturali e in socio-culturali, sono i seguenti.

INTERVENTO N.1 – Edificio “Ex Scuola Castello”. L’intervento riguarda il recupero di parte del piano terra dell’edificio di proprietà comunale ed il suo ampliamento su Piazza via Sacconi per la realizzazione della musealizzazione degli scavi archeologici presenti sia su Piazza Sacconi che all’interno dell’edificio.

INTERVENTO N.2 – Edificio in vicolo Firenze n°2. L’intervento prevede il recupero e risanamento conservativo dell’edificio di proprietà comunale atto alla rifunzionalizzazione dell’immobile da abitazione a spazio di uso sociale inteso come “laboratorio della cultura”.

INTERVENTO N.3 – La pista ciclopedonale. L’intervento riguarda la realizzazione dell’ultimo tratto – da via Toscana a Via Piemonte lungo via Moretti – del percorso già realizzato che si sviluppa lungo il torrente Albula da Ponterotto. In particolare il finanziamento verrà richiesto per l’ultimo tratto via Piemonte/Viale de Gasperi poiché quello da via Toscana a Viale de Gasperi è già finanziato nel Bilancio 2015/2017 ed è stato appaltato costituendo co-finanziamento comunale alla domanda di cui all’oggetto.

INTERVENTO N.4 – Percorso per non vedenti ed ipovedenti. Il progetto si propone di completare il percorso pedonale all’interno della zona censuaria 7 da Via Fileni, proseguendo per Via del Consolato poi Via Rossini per giungere in Piazza Giuseppe Sacconi; e renderlo fruibile ai “non vedenti” attraverso l’istallazione di lastre tipo “Loges” ed attraversamenti acustici.  Inoltre nel percorso saranno segnate delle tappe che individuano punti significativi (monumenti e servizi) contraddistinte da pannelli informativi con mappa braille.

INTERVENTO N.5 – Giardino multisensoriale. L’intervento riguarda un piccolo spazio verde all’interno del Palazzo storico “Bice Piacentini” di proprietà comunale. Tale intervento prevede il potenziamento delle funzioni già presenti all’interno del palazzo con attività didattiche, piccoli spettacoli e concerti. Il progetto denominato “giardino multisensoriale” prevede inoltre un percorso pedonale accessibile anche ai diversamente abili, attraversa aiuole caratterizzate da una vegetazione erbacea ed arbustiva aromatica e sedute in mattoni di cotto. Tale percorso giunge ad un’area dedicata agli spettacoli musicali.

INTERVENTO N.6 – Casa Parcheggio di via Mameli. L’intervento prevede la manutenzione straordinaria di n°15 alloggi e la sopraelevazione dell’edificio per la realizzazione di ulteriori 4 alloggi  di edilizia sovvenzionata. Intervento già finanziato nel PRUACS ed in corso di realizzazione (appalto effettuato ad inizio 2017 ed attualmente in sospensione lavori).

B) INTERVENTI SOCIO-CULTURALI

Prevedono la realizzazione di:

– laboratori culturali legati alla cultura del mare attraverso usi innovativi degli archivi iconografici

– laboratori di digital storytelling finalizzati a recuperare la memoria del mare

– creazione della cabina di regia di progetto che rappresenterà l’elemento di integrazione per le organizzazioni sociali e culturali del quartiere;

– creazione di attività culturali che attivano processi sociali inclusivi anche per soggetti diversamente abili e categorie sociali svantaggiate.

– creazione di politiche sinergiche a livello Europeo e internazionale con altre culture del mare intorno al Mediterraneo

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.