Può trasformarsi nel punto di maggiore pregio di tutta la casa. La veranda ha questo potere magico di creare una sorta di territorio di mezzo tra l’interno intimo e raccolto e l’esterno, sempre un po’ affascinante e libero. Se i lavori si concentrano nella realizzazione di un tutt’uno con il giardino, la veranda assume la caratteristica sofisticata e di gran pregio del giardino d’inverno. 

Questo luogo caratterizzato da grande luminosità diventa presto la migliore soluzione per godere dell’ambiente esterno ma senza patire troppo il freddo durante la stagione invernale. Per realizzare questo tipo di lavoro è importante seguire alcune regole e valutare con attenzione la normativa vigente per non incorrere in salate sanzioni.

Il progetto per realizzare una stanza in più

Il bello del giardino d’inverno è di essere una vera e propria serra ma vivibile e molto godibile dai padroni di casa. Si trasforma di fatto in una stanza in più che può essere destinata agli scopi più disparati per godere di un ambiente caratterizzato da notevole luminosità e comfort. È essenziale eseguire bene i lavori per coibentare l’interno affinché sia abitabile e non accumuli calore come una serra vera e propria.

È importante considerare che ogni volta che si effettuano dei lavori in casa è necessario verificarne la legittimità. Nel caso della veranda, chiudendo con dei pannelli il balcone o una parte del giardino si altera la volumetria della casa e per questo il lavoro richiede la comunicazione al comune e in alcuni casi il permesso edilizio. Per evitare di incappare in multe salate è bene verificare attentamente il regolamento del proprio comune, che può variare da zona a zona anche all’interno dello stesso territorio. Infatti, specie nei centri storici, i vincoli paesaggistici possono essere più stringenti e richiedere maggiori vincoli alla libera iniziativa dei padroni di casa.

Invece, se l’obiettivo è prendersi cura delle piante durante la stagione fredda in questo articolo si possono trovare delle ispirazioni per realizzare una serra. Anche in questo caso, però è importante valutare alcuni aspetti come per esempio la possibilità di smantellare con facilità la serra oppure lasciarla montata in maniera fissa. Se la struttura non può essere smontata, si considera un manufatto edilizio che altera la cubatura della casa, cioè la sua superficie abitabile. In entrambi i casi, e per non rischiare di dover smantellare tutto per via di una ispezione, è bene valutare con attenzione il regolamento comunale.

Come arredare un giardino d’inverno

Dopo essersi accertati con attenzione riguardo i requisiti essenziali per realizzare una copertura a vetri in giardino o in balcone, è bene concentrarsi sull’aspetto estetico. La maniera migliore per godere di questo spazio che ci si ritaglia, tra la suggestione della mancanza di limiti alla vista e la protezione dalle intemperie, è arredarlo a seconda delle proprie esigenze personali. La dimensione dello spazio disponibile farà da discriminante per decidere quali attività realizzare in questo ambiente intermedio.

In origine, il giardino d’inverno era costruito proprio per permettere ai proprietari delle grandi ville di godere della bellezza del proprio giardino immerso nella natura anche durante la stagione fredda.

In questo modo si esaltava la componente contemplativa e rigenerante della natura vivendola al massimo durante tutto l’anno. Qui, le piante potevano continuare a crescere indisturbate in vaso senza soffrire troppo dello sbalzo climatico. In particolare le specie provenienti dalle zone tropicali che raggiungono l’Europa in epoca coloniale, trovano l’ambiente ottimale per continuare a crescere indisturbate. Del resto, è un po’ quello che si continua a fare oggi: gran parte delle piante d’appartamento ha origine nelle aree tropicali, dove godono di una temperatura mite tutto l’anno e non sempre cercano la luce diretta per poter crescere indisturbate.

Scegliere l’attività da svolgere nella veranda

Chi ha la possibilità di realizzare una vera e propria stanza in più può approfittarne per realizzare una dependance che aumenti il valore dell’intera abitazione. Di fatto sfruttando parte dello spazio esterno per ricavarne altro dentro casa e stare tutti un po’ più comodi.

La veranda può diventare una piacevole cucina invasa dalla luce. Qui sarà facile far areare i vapori prodotti in cottura evitando che si disperdano nel resto della casa. Si potrà sfruttare il valore estetico di questo ambiente per creare una sala relax, come un salotto per leggere, guardare film o dedicarsi ai propri hobby.

Di certo, a parte bagno e camera da letto, il potenziale di una veranda è alto. Ci si può stupire se si pensa a quante cose si possono realizzare anche in pochissimo spazio se si usano i giusti accorgimenti. Anche se non si ha particolare passione per il giardinaggio, è una buona regola dotare questo ambiente di piante in vaso. Ci si potrà stupire della facilità con cui le piante si potranno ambientare alle condizioni ambientali di questa speciale stanza. Infatti, la luce filtrata e un’umidità costante rappresentano le condizioni ottimali per la crescita rigogliosa di tante piante d’appartamento a foglia verde. 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.