SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Jonny Cocci, 33 anni, pugile pro di 80 kg, è tornato sul ring dopo due anni di assenza. L’atleta dell’Accademia Pugilistica 1923 ha vinto ai punti sul mai domo Andrea Cannoni, 36 anni della Nike Fermo. L’incontro della lunghezza di 6 round si è tenuto presso il palasport Bernardo Speca di San Benedetto del Tronto.

Il match è cominciato con ripetuti attacchi del mediomassimo Jonny Cocci, tanto da costringere, al secondo round, l’arbitro Sauro Di Clementi a contare Andrea Cannoni che aveva accusato una combinazione di duri colpo al volto. Dal terzo round Andrea Cannoni, per niente intimorito, ha saputo ben rispondere agli assalti di Jonny Cocci, alternando precisi colpi al volto e al corpo. Il match si è riequilibrato, ma alla fine, senza nulla togliere al pugile fermano, si è avuta l’impressione che Jonny Cocci avesse dimostrato una maggiore efficacia nel combattimento e una preminenza di varietà e precisione di colpi, tanto da decretarne la vittoria.

L’evento che si è tenuto senza pubblico in osservanza dei protocolli federali e comunque trasmesso in streaming è stato preceduto da sette interessanti incontri AOB. Nel primo match,  l’elite Elia Gironelli della Nike Fermo, 64 kg ha saputo contenere il temuto avversario Elia Rossi, della Ascoli Boxe 1898 che vantava maggiore esperienza e il doppio dei suoi match disputati, pareggiando l’incontro. Francesco Cacciapuoti, elite di 81 kg della Pugilistica Fabrianese Liberti ha vinto su Christian Camaioni dell’Accademia Pugilistica 1923 per sospensione cautelare alla seconda ripresa.

Enrico Mea, elite II 66 kg  dell’Audax Boxe Metauro ha vinto ai punti su Paolo Giachini dell’Ascoli Boxe 1898 in un match equilibrato. Antonio Gramaccini youth 60 kg, giovane pugile in ascesa, si è imposto su Marco De Pascalis dell’Audax boxe Club Metauro in un match intenso e bilanciato. Pareggio tra gli Junior 75 kg Lorenzo Tulli della San Giorgio Boxe e Marcello Di Gennaro della Accademia Pugilistica 1923. Match molto combattuto dove entrambi gli atleti si sono distinti per la loro impostazione e crescita.

Emanuele Ansalone, youth di 81 kg dell’Accademia Pugilistica 1923, forte della sua maggiore esperienza vince su Thomas Bernardi della Pugilistica Di Giacomo. L’elite Ervis Rukaj, 81 kg, dell’Audax Boxe Club Metauro vince per KO su Bakary Gassama della Pugilistica Di Giacomo, atterrandolo dopo un poderoso destro al volto alla terza ripresa in un match a senso unico.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.