Una domanda che attanaglia spessissimo l’uomo comune è, e sempre sarà: come posso risparmiare soldi?

Questo è un passaggio fondamentale per tutte quelle persone intraprendenti che hanno voglia di crescere sotto il punto di vista finanziario per accumulare capitali da reinvestire in un secondo momento.

Ed è proprio per questa ragione che in questo articolo troverete tre punti fondamentali riguardo il sempreverde tema del mettere da parte i soldi estrapolati dalla guida di investimentifinanziari.net

Come risparmiare soldi in banca

Nonostante molti siano portati a pensare che le banche e i loro depositi e conti siano un luogo dove si va a depositare, e quindi sotto un certo punto di vista risparmiare i propri soldi, queste sono spesso il centro di tutta una serie di spese evitabili e che non portano profitti.

Prima di tutto, bisogna controllare di non essere vincolati a costi ormai superati dalla concorrenza e vincolati a vecchi contratti, cosa che succede spessissimo quando si mantengono attivi conti correnti di vecchia data i quali includono servizi inutile o superati che ci ritroveremo sulle spese di fine anno. In casi come questo ci conviene cambiare immediatamente conto corrente, a costo di passare alla concorrenza.

Ciò si accompagna spesso a tutta una serie di prodotti anche attuali ma che potremmo definire effetto di oversell, e cioè una strategia messa in piedi dalle banche per venderci strumenti che, a conti fatti, non ci servono affatto, come ad esempio i libretti degli assegni.

Infine, non dimentichiamoci che le banche sono le principali erogatrici di mutui e la rinegoziazione del mutuo è un passo fondamentale per poter risparmiare somme anche importanti. Se per esempio rinegoziate un mutuo portando da una banca a un’altra concorrente, anche una percentuale di sconto apparentemente bassa sul mutuo come lo 0,5%, diventano cifre importanti in proporzione.

Come risparmiare soldi in famiglia

Il risparmio in famiglia parte da quello che è sempre stato il segreto delle mamme di tutti noi italiani: dall’imparare a fare la spesa.
Se si seguissero i passi delle nostre madri o dei nostri anziani, si noterà infatti che questi non si fanno abbindolare dal consumismo inutile e sfrenato che è venuto a toccare anche il campo privato ed “essenziale” della spesa di tutti i giorni, ma piuttosto puntano diretti alla ricerca di offerte e prezzi vantaggiosi, mantenendo un occhio di riguardo a tutti quei prodotti a lunga conservazione.

Per i più “moderni” ma inesperti invece, potrebbe quindi essere una buona idea quella di fare una lista già prima di recarsi al supermercato, in modo da eliminare la possibilità di fare acquisti inutili o che superino il vostro budget mensile dedicato alla spesa. Per evitare inoltre acquisti impulsivi, un trucco sta nell’evitare di andare affamati a fare la spesa.

Come risparmiare sulle utenze

Al momento, le utenze tendono ad essere una voce importante a fine mese per ogni famiglia italiana, eppure proprio in questo settore vige una certa concorrenza che, se sfruttata al meglio, vi permetterà di risparmiare un sacco di soldi quando arriverà il postino con la bolletta del gas o della luce.

Grazie a una tecnica detta hopping ad esempio (dal verbo “saltellare”) si può saltare da un’offerta all’altra, da una compagnia all’altra, e con il giusto tempismo si riuscirà a farlo anche senza interruzione di servizio alcuno.

Un esempio su tutti è quello della telefonia mobile, dove con l’arrivo delle cosiddette compagnie low-cost in Italia è possibile ottenere una serie di offerte estremamente competitive, offerte che addirittura migliorano quando si passa da una compagnia all’altra e si prova questo passaggio.

Ma ciò capita anche al contrario.
Quante volte ad esempio la vostra storia compagnia telefonia vi ha chiamato dopo essere passati ad una compagnia rivale? Ebbene, quello può essere il momento perfetto per “ritornare all’ovile” e guadagnare un ottimo sconto.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.