SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il progetto della Sambenedettese Basket per la costruzione di un proprio impianto al Parco Cerboni sta procedendo speditamente, nonostante l’incertezza del periodo che stiamo vivendo.

La dirigenza della Sambenedettese Basket ringrazia tutta l’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto; in particolare gli Assessori Pierluigi Tassotti, Pierfrancesco Troli, Emanuela Carboni, Andrea Traini, i dirigenti Dott. Alessandro Amadio e  Ing. Germano Polidori per il sostegno all’iniziativa. La società desidera inoltre ringraziare il Comitato di Quartiere Sant’Antonio e l’associazione Rialto Croce per la vicinanza ed il supporto ad un’opera che sarà utilizzata non solo per l’attività sportiva, ma darà beneficio a tutta la comunità.

La Sambenedettese Basket ha già perfezionato l’acquisto di una struttura pressostatica rimovibile di dimensione 24 x 44 metri, che coprirà il playground del Parco Cerboni durante il periodo invernale, permettendo ai propri tesserati di avere una propria “casa”, dove praticare al meglio ed in totale sicurezza l’attività sportiva. Sono già partiti i lavori preparatori nel Parco, quali allacci e sottoservizi, griglie per il deflusso dell’acqua piovana, impianto di illuminazione a led, e presto verrà effettuato il montaggio della struttura ad opera di una ditta specializzata.

La Sambenedettese Basket avrà finalmente dopo 85 anni una propria casa, un posto di riferimento che farà crescere ancora di più la Pallacanestro a San Benedetto del Tronto e in tutta la Riviera.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.