SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quello di domenica tra Samb e Modena è il classico match che, se ci trovassimo in primavera, verrebbe con ogni probabilità definito “da sei punti”, fra due compagini in lotta per le zone nobili della classifica. Essendo tuttavia il campionato ancora in fase embrionale, con i valori delle squadre che ancora si stanno delineando, la partita contro i gialloblu, sarà un ottimo esame di maturità per i ragazzi di mister Montero, chiamati a confermare l’imbattibilità casalinga fino ad ora conservata presso le mura amiche del “Riviera”.

Lo stesso Direttore sportivo dei canarini Luca Matteassi, non nasconde le sue ambizioni per questa stagione, dopo aver allestito nel corso del mercato estivo, una squadra formata da giocatori di qualità e quantità: “Possiamo dar fastidio a chiunque – ha affermatoa tra il primo e il secondo tempo della sfida contro la Feralpisalò – ma siamo consapevoli di quanto il Girone B sia equilibrato”.

L’ultima sfida di campionato, si è conclusa col pareggio a reti bianche al “Braglia” proprio contro i Leoni del Garda, nonostante il Modena abbia dominato la partita impensierendo in più occasioni la retroguardia ospite. Si tratta del primo pareggio di questo campionato per gli emiliani, attualmente a quota 10 punti (dopo 3 vittorie, 2 due sconfitte e un pari). Una gara per altro dominata dai gialloblu per mole di gioco ed occasioni create (si veda il video).

Per quanto concerne la probabile formazione dei canarini, Mister Michele Mignani potrà contare sulla presenza in difesa di Pergreffi e Mignanelli, entrambi di nuovo a disposizione dopo il turno di squalifica causato dall’espulsione rimediata sul campo del Matelica. Sulle fasce spazio ai terzini Varutti e Bearzotti, mentre spetterà a Gagno il ruolo di difendere i pali gialloblu.

A centrocampo potrebbe essere riproposto il trio Castiglia, Gerli e Muroni, anche se Davi e Tulissi rappresentano valide alternative sia dal primo minuto sia a partita in corso. Nel tridente offensivo, quasi certa la presenza del bomber Scappini (3 gol per lui fino ad ora in campionato, che gli valgono il secondo posto in classifica marcatori) insieme a Monachello e Spagnoli, col talento diciassettenne Abiuso, pronto a subentrare. Particolare riguardo andrà riservato al sinistro del numero 10 Felipe Sodinha, trequartista italo-brasiliano classe ‘88, specialista dei calci da fermo.

La partita si svolgerà con al massimo mille spettatori a causa delle limitazioni Covid-19. Proponiamo allora con piacere la “tifocronaca” del 2016, con le pillole del tifo rossoblu. La Samb di Palladini non ebbe la meglio sul Modena di Capuano (che l’anno seguente siederà sulla panchina della Samb) anche grazie ad un errore dal dischetto di Mancuso, che comunque a fine anno si sarebbe laureato capocannoniere del girone.

Samb-Modena 1-1: foto, videotifo e commento in diretta


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.