FERMO – “Ieri sera, 22 ottobre, gli operatori della Questura con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara hanno svolto mirati servizi sull’intera costa fermana“.

Così in una nota stampa diffusa il 23 ottobre la Questura di Fermo:Sono stati svolti posti di controllo ma soprattutto controlli dinamici presso esercizi di ristorazione nei Comuni di Porto San Giorgio, Lido di Fermo e Porto Sant’Elpidio con il primario obiettivo di verificare il rispetto delle disposizioni di legge emanate a tutela della salute dei cittadini e contro la diffusione del rischio da contagio da Covid-19 con particolare attenzione al divieto di assembramento, al corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, al rispetto del distanziamento all’interno dei locali pubblici e altro”.

“Nel solo specifico servizio, svolto a tutto campo, sono state controllate 140 persone e 50 veicoli, portando il numero complessivo dei controlli effettuati dalla Polizia di Stato nella giornata di ieri a 310 persone e 200 veicoli – aggiungono dalla Questura –  Nei confronti di 12 esercizi di ristorazione dei Comuni costieri sono state effettuate verifiche per il rispetto delle disposizioni dei DD.P.C.M. del 13 e 18 ottobre scorso, rilevando il sostanziale adempimento delle norme”.

Dalla Questura fermana concludono: “Alcuni giovani che stazionavano in gruppo nei pressi dei predetti esercizi sono stati sanzionati per il mancato uso della mascherina di protezione e si è accertato che una parte di loro non aveva neppure al seguito il dispositivo di protezione”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.