SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le rossoblu si apprestano ad affrontare la nuova stagione sportiva con un duplice obiettivo, coppa e campionato.
Dopo l’esaltante prestazione dello scorso anno, che ha visto la FC Sambenedettese imbattuta ed al vertice del torneo di serie D prima del lockdown, è stato riconfermato in blocco lo staff della scorsa stagione: dal mister Silvestro Pompei al preparatore atletico Malatesta, dal preparatore dei portieri Candellori ai dirigenti accompagnatori Merlini e Maltela. Riconfermata anche gran parte della rosa alla quale si sono aggiunte calciatrici provenienti dalla Fermana, dal Porto d’Ascoli e dal Roseto: in tutto 22 calciatrici alle quali se ne aggiungeranno altre cinque dal 1° dicembre.
“Quando è stato sospeso il campionato – spiega mister Pompei – eravamo imbattuti ed al primo posto nella classifica generale cioè quella comprensiva anche dei punti con la Jesina che militava sia in Serie C che in D. Il tutto proponendo un gioco molto propositivo. Superati il rammarico e la delusione, abbiamo lavorato molto bene durante la preparazione ed ora siamo pronti per iniziare questa nuova stagione con l’obiettivo di conquistare la Coppa e la promozione. Covid permettendo”.
Nel frattempo presso i campi in erba sintetica del Centro Sportivo San Filippo, dove si allenano tutte le squadre femminili della FC Sambenedettese, sono sempre più numerose le baby calciatrici della scuola calcio per sole bambine (età 6/12 anni) e del settore giovanile per sole ragazze (età 13/17 anni). Tante giovani calciatrici che, un domani, potranno andare a rinforzare la prima squadra rossoblu. Come è accaduto ad alcune ragazze del settore giovanile che quest’anno sono entrate a far parte della prima squadra.
Attualmente la FC Sambenedettese, essendo l’unica società di calcio di puro settore femminile e l’unica prima squadra femminile delle province di Ascoli e di Fermo, rappresenta un punto di riferimento per tutte quelle bambine e ragazze che vogliano praticare il calcio in un ambiente esclusivamente femminile seguite da uno staff qualificato e con la consapevolezza di poter proseguire l’attività calcistica fino alla prima squadra.

Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.