PESCARA – ll presidente dell Regione Abruzzo, il 12 ottobre, ha fatto il punto della situazione sull’emergenza Coronavirus nel territorio.

Marco Marsilio, durante una conferenza sui Social, ha dichiarato: “La tanto temuta seconda ondata di Covid-19 è arrivata ma fortunatamente la situazione è diversa da quella di marzo ma ciò non deve indurci ad abbassare la guardia, anzi”.

“Attualmente la percentuale di tamponi eseguiti al giorno è in alcuni casi anche di 10 volte superiore a quelli che venivano fatti a metà o fine marzo, con una percentuale di positivi nettamente più bassa – aggiunge il presidente – Anche sul fronte dei ricoveri ordinari e delle terapie intensive la situazione è molto pià confortante, grazie alle terapie ed all’esperienza acquisita sul trattamento del virus da parte dei sanitari che ora, grazie al sistema di tracciamento sul territorio degli asintomatici, riesce a contenere la diffusione del virus e lo sviluppo della malattia nei pazienti”.

“Dobbiamo dimostrare senso di responsabilità e non abbassare la guardia, tornando ad avere una massima attenzione per il rispetto del distanziamento sociale, dell’uso delle mascherine e dell’igienizzazione delle mani. Solo così potremo scongiurare nuovi e dolorosi provvedimenti restrittivi che sarebbero molto pesanti per la società e per l’economia abruzzese” dichiara Marsilio.

Il presidente conclude: “In caso di aumento di contagi chiederemo comunque al Governo di valutare la pratica della didattica a distanza per le scuole”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.