FANO – Non mi ero sbagliato a credere nelle possibilità di questa Samb, seppur ancora inespresse in pieno. Ma guai a gridar vittoria prima del tempo. Le prime sette partite, che servono sempre per una valutazione più realistica, valgono sia per i risultati negativi che per quelli positivi, altrimenti (per esempio) il Perugia sarebbe fuori dai giochi dopo le ultime due sconfitte.

Quindi, come non mi sono ‘abbattuto’ prima per la sconfitta di Carpi e per il pareggio con la Fermana non mi esalto adesso per la prima meritatissima vittoria esterna. A proposito di Mantova-Perugia, ricordo a chi riteneva poco importante l’uomo in meno, che la squadra umbra in inferiorità numerica ha preso ben 5 gol.

Torno subito alla gara di ieri per un piccolo commento della gara.

Il portiere Nobile ha fatto ottimi interventi nel secondo tempo ma nel primo ha rischiato molto, non uscendo su due cross molto prevedibili oltre che lenti.

La difesa è apparsa più decisa e convinta delle prime gare con una scelta che ritengo apprezzabile in serie C per motivi evidenti (In serie A il tasso tecnico è più elevato): D’Ambrosio, Cristini, Enrici, Liporace e Lavilla allontanano la palla dall’area senza “andare per il sottile”. Come reparto ieri hanno meritato un sei e mezzo. Con Biondi ancora ai nastri di partenza.

Il centrocampo è migliorato notevolmente con l’ingresso di D’Angelo, non solo per il gol fatto e quello sbagliato di testa, ma perché ha contribuito a dare ordine, a far giocare meglio Angiulli e dare a Eklu compiti di contenimento più che di aiuto agli attaccanti. Se Rocchi ritrova la forma migliore e con Masini che ha già dato prova di un valore seppur ancora in embrione e Bacio Terracino, si può dire che il reparto è a posto. Come voto della gara di Fano, un bel sette meno anche perché i gol sono venuti da due suoi componenti. E non abbiamo ancora visto bene De Ciancio. Da notare, contrariamente a quanto ha detto l’allenatore Alessandrini, che per tutto il primo tempo hanno giocato solo gli uomini di Montero creando diverse occasioni da gol oltre i due realizzati.

L’attacco è a detta di tutti il reparto migliore sin dalle prime uscite. Maxi Lopez seppur poco mobile, quando ha il pallone tra i piedi inventa sempre qualcosa, Nocciolini è una sicurezza e credo che il posto da titolare non glielo toglierà nessuno, Facundo Lescano è molto bravo nel gioco aereo e direi anche ‘acrobatico’ per cui all’inizio o dalla panchina sarà sempre in campo. A supporto Malotti, Serafino, Chacon completano un reparto che non difetta sicuramente in qualità ma anche in quantità. Sei il voto per Fano-Samb perché nessuno di loro ha fatto gol.

Questa è la torta, la ciliegina è in arrivo. Si chiama Ruben Botta. Anche con lui in campo però meglio non sognare. Adesso.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.