FERMO – Brutta storia di tormenti e soprusi giunta dal Fermano.

Nei giorni scorsi la Questura ha avuto notizia dalla Squadra Volante e dalla Squadra Mobile che un uomo italiano, residente in un Comune dell’entroterra fermano, da anni usava violenza fisica e psicologica nei confronti degli anziani genitori conviventi, pretendendo da loro denaro che sperperava nelle slot machine: “Tanto da lasciarli in stato di indigenza e provocando patologie che avevano reso necessario il ricovero del padre” aggiungono dalla Questura.

“Dopo anni di vessazioni, i due anziani hanno trovato la forza di informare la Polizia di Stato che ha in breve attivato le procedure previste dalla Legge per i casi di violenza domestica ed ora gli anziani sono al sicuro, protetti dalla figlia che li ha allontanati dal luogo e dal familiare che li aveva costretti a continue angherie e soprusi” proseguono i funzionari di Polizia nella nota stampa diffusa il 9 ottobre.

Dalla Questura concludono: “La Divisione Anticrimine ha acquisito gli elementi necessari ed il Questore ha in pochissimo tempo emanato il provvedimento di Ammonimento con il quale è stato imposto al destinatario di cessare ogni prevaricazione e violenza fisica ed economica nei confronti dei congiunti, segnalando comunque i reati riscontrati all’Autorità Giudiziaria”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.