NOTARESCO – Dopo varie indagini, i carabinieri di Notaresco, hanno individuato il responsabile di un grave fatto accaduto recentemente in provincia di Teramo.

I militari, in seguito ad accurate indagini, hanno identificato il piromane che nella notte del 21 settembre scorso appiccò un incendio che si sviluppò su un’area estesa confinante con la Sp 19 all’altezza di Case Cavicchi.

Dall’Arma abruzzese raccontano: “Non ci furono feriti, ma il denso fumo che si alzò in prossimità dell’arteria stradale causò non poche difficoltà agli automobilisti di passaggio. Oltre ai carabinieri, sul posto intervennero i Vigili del Fuoco di Teramo che domarono le fiamme”.

Dal Comando Provinciale di Teramo aggiungono: “L’uomo, un rosetano di 47 anni già noto alle Forze dell’Ordine, che era stato visto la notte dell’incendio aggirarsi in quella zona a bordo di una bicicletta, in seguito alla perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di ben 17 accendini, tutti conservati in un cassetto del comodino della sua camera da letto”.

“È stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo per incendio doloso” concludono i carabinieri


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.