FERMO – Ancora controlli nel Fermano sul fronte sicurezza e contrasto alla criminalità in questi giorni.

Dalla Questura di Fermo raccontano: “Effettuati controlli minuziosi nei porticati e negli androni dei principali comparti abitativi, con particolare attenzione a quelli già noti come luoghi di aggregazione di soggetti dediti ad attività delinquenziali e soprattutto allo spaccio di sostanze stupefacenti”.

“L’unità cinofila della Guardia di Finanza ha battuto a tappeto ogni anfratto nel quale gli spacciatori, in base alla approfondita esperienza degli operatori, nascondono temporaneamente le dosi per lo smercio” dichiarano dalla Questura fermana.

I funzionari affermano: “In un bidone per i rifiuti organici, scelto appositamente dagli spacciatori per tentare di confondere il fiuto del cane, sono stati trovati undici piccoli involucri termosaldati risultati essere dosi di sostanze stupefacenti pronte per lo smercio per un peso complessivo di cinque grammi di cocaina ed eroina”.

Materiale, ovviamente, tutto sotto sequestro.

Indagini ancora in corso da parte delle Forze dell’Ordine.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.