SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Paolo Montero incontra la stampa alla vigilia del debutto in campionato a Carpi (ore 15 di domenica pomeriggio) e lo fa con l’ormai classica conferenza stampa via internet come impongono i distanziamenti sociali in questo periodo.

“Il Carpi è una squadra ringiovanita, noi li affronteremo nel miglior modo possibile con i giocatori che stanno smaltendo il tanto lavoro che abbiamo fatto” dice Montero che si focalizza sugli errori che sono costati dei gol prematuri sia nell’amichevole contro la Roma che nella recente sfida di Coppa Italia ad Alessandria. “Certi errori in difesa si devono evitare e il primo responsabile sono io per la proposta di gioco che pretendo ma si tratta anche di letture individuali di campo dei giocatori, abbiamo già parlato con loro, sono molto intelligenti e sanno che certe cose non devono capitare più perché adesso iniziamo a giocarci i punti e possiamo farci male. Se hai altri giocatori validi dietro che possono sotituirti, per la mia esperienza certi errori si fanno meno, quindi si può combattere questo problema anche con una rosa che propone diverse alternative valide”.

Sull’assetto tattico che poporrrà a Carpi: “Sceglieremo domani, abbiamo lavorato sia sul 4-4-2 che sul 4-3-1-2. Con le punte che abbiamo possiamo variare assetti di gioco, possiamo cambiare anche in relazione all’atteggiamento degli avversari. Quest’anno abbiamo più alternative e con questa rosa sono convinto che possiamo fare belle cose”. Domani in ogni caso mancheranno Bacio Terracino (piccolo problema fisico, rientrerà in gruppo già martedì) e i due argentini Botta e De Ciancio ancora alle prese con problemi burocratici con la società che pensa che tutto si possa risolvere per il debutto in casa contro il Gubbio. “Speriamo di averli il prima possibile” dice Montero “uno come Botta in particolare è importante perché ci permette di avere tempi di gioco, verticalizzazioni e possesso palla”.

Ancora sul Carpi: “E’ vero, loro rispetto a noi sono in fase di allestimento della rosa e forse sono meno collaudati ma non è detto che si aun vantaggio, tutto di dipende da noi e da come affronteremo la gara”. Sul mercato: “Ho detto che può servire un centrocampista ma in questi giorni non ho parlato con il Ds Fusco perché ci siamo concentrati sulla sifda di domani. All’inizio della prossima settimana parleremo”.

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.