SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Operazione in Riviera contro la pesca illecita alle prime ore del 25 settembre.

Durante un consueto servizio di vigilanza e controllo in mare, la sezione Navale della Guardia di Finanza sambenedettese ha sequestrato 200 chili di vongole, in due interventi, privi di tracciabilità ed etichettatura come previsto dalle norme vigenti.

“Le vongole erano in gran parte già confezionate in retine di plastica e occultate abilmente alla vista dei finanzieri, pronte per essere immesse illegalmente in commercio e destinate verosimilmente alla vendita fuori dal circuito ufficiale del mercato ittico nazionale. L’attività illecita era finalizzata all’elusione della normativa in materia sanitaria, con evidenti rischi per la salute dei consumatori ed avrebbe causato danni economici ai vari operatori commerciali dello specifico settore” dichiarano le Fiamme Gialle.

“Il prodotto ittico posto sotto sequestro, per mancanza della relativa tracciabilità è stato reimmesso in mare, previa certificazione dell’autorità sanitaria veterinaria che ne ha constatato la non idoneità al consumo umano, facendo salvo il ripopolamento marino” concludono i finanzieri.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.