FERMO – “È stato rintracciato nel Fermano un cittadino in sella ad una bicicletta segnalato al numero di emergenza della Polizia di Stato in quanto, con la sua andatura pericolosa e lunghe soste sulla carreggiata stradale, causava rallentamenti alla normale circolazione dei veicoli”.

Così la Questura di Fermo in una nota stampa diffusa il 25 settembre: “Il personale operante, dopo brevi ricerche, fermava il soggetto, uno straniero magrebino cinquantenne sprovvisto di documenti, in evidente stato di ebbrezza alcolica il quale pronunciava frasi sconnesse, non riusciva a rimanere in piedi e si dimostrava poco collaborativo nel corso della sua identificazione. Per la sua incolumità e quella dei cittadini veniva convinto, dopo lunghe discussioni, a salire sulla vettura di servizio con la quale veniva accompagnato in Questura dove sono stati rilevati numerosi precedenti suo carico oltre al fatto di essere ricercato da tempo da alcune Procure del territorio nazionale”.

“Espletati gli accertamenti di rito, lo straniero, clandestino in Italia, è stato denunciato per l’inottemperanza all’Ordine del Questore di lasciare l’Italia e, subito dopo, a causa delle sue precarie condizioni psicofisiche determinate dall’abuso di alcool, affidato ai sanitari del locale nosocomio” concludono dalla Questura.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.