BALLARIN IN STAND BY. Dopo aver ascoltato il pensiero di Fabrizio Marcozzi con il suo progetto che mira a fare giustizia sulle macerie del vecchio glorioso campo di calcio, nei prossimi giorni ascolteremo l’altro progetto con le stesse intenzioni, quello di Simonato & C. Abbiamo già contattato il presidente Barra che si è dichiarato disponibile.

Ne approfitto per un mio pensiero sul futuro dell’area ex “F.lli Ballarin” che sta diventando un vero caso per l’intero nostro territorio ed in particolare per San Benedetto del Tronto: il luogo è pubblico, è quindi giusto che un progetto venga condiviso dalla cittadinanza. Senza però creare guelfi e ghibellini come sta accadendo.

Fossi il sindaco farei questa proposta: “Riunitevi in una stanza e cercate di trovare un punto di  incontro per arrivare ad un progetto unico e condiviso. Fatemelo avere, in consiglio comunale ne verificheremo la fattibilità. Altrimenti, senza perdere tempo, come amministrazione sarà nostro compito dar vita ad un progetto che porteremo al vaglio della cittadinanza. In tempi molto brevi

Ho infatti la precisa sensazione che, restando le cose come stanno oggi, nessun progetto verrà alla luce. Anche perché credo che nessuno voglia una “guerra civile”. Almeno spero.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.