SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stefano Colantuono ha firmato con la Samb. Dopo alcune voci rincorsesi negli scorsi giorni adesso arriva anche l’accordo, siglato in questi minuti, con il presidente Domenico Serafino che investe l’ex mister di Atalanta, Palermo e Udinese in Serie A, del ruolo di direttore dell’area tecnica e organizzativa con un contratto di 5 anni.

Una bella storia quella di Colantuono che ricomincia da dove aveva avuto origine, seppur in un ruolo diverso. Il mister romano, 57 anni, infatti ha iniziato la sua carriera da allenatore a San Benedetto alla fine della stagione di Serie C2 2001-2002 quando, sotto l’egida della famiglia Gaucci, guidò i rossoblu nella memorabile striscia di 9 vittorie consecutive che regalarono alla Sambenedettese i playoff per salire in C1, poi vinti in finale contro il Brescello. Anche l’anno successivo Colantuono, in coppia con Matricciani, agguantò i playoff per la promozione in Serie B ma l’avventura si arrestò in semifinale contro il Pescara di Ivo Iaconi.

Una città, quella di San Benedetto, che ha inoltre continuato a vivere a pieno e a cui è rimasto profondamente legato anche quando la sua carriera si è sviluppata in altre piazze d’Italia. Colantuono sarà presentato già questo pomeriggio alle 16 e 30 con una conferenza stampa via remoto.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.