PORTO SANT’ELPIDIO – Nel ruolo di schiacciatrici nella De Mitri – Energia 4.0 Volley Angels Project ci sarà una forte concorrenza che andrà ad alzare l’asticella della qualità delle atlete che giocheranno le proprie gare interne alla palestra Borgo Rosselli di Porto San Giorgio.

Tre sono le novità di questo campionato e la prima è rappresentata da Greta De Angelis, ex Offida, classe 2004, che ha militato nella rappresentativa regionale. Atleta di sicuro valore, sarà uno dei punti di forza anche della squadra Under 17. È nata, invece, nel 2003 Margherita Cicchitelli, giocatrice civitanovese che negli ultimi campionati aveva militato, con ottimi risultati, tra le file della Conero Volley Ancona. La formazione dorica, infatti, nella stagione 2018-2019 (l’ultima arrivata alla conclusione naturale) ha conquistato i titoli di campionesse regionali sia nel campionato Under 16 che nell’Under 18, giungendo poi sesta nella categoria delle più giovani e decima nell’Under 18. Inoltre, anche la Cicchitelli ha fatto parte della rappresentativa marchigiana che ha preso parte al Trofeo delle Regioni.

La terza novità è un volto comunque già noto in maglia rossoblù. Si tratta di Felicia Casarin (classe 2005), che dopo l’esordio dello scorso anno, entra da questa stagione a far parte in pianta stabile del gruppone della serie B2, visto che è una delle atlete più interessanti del prolifico vivaio di Volley Angels Project. Su di lei poggiano molte delle speranze per il futuro.

Tra le conferme, invece, troviamo l’abruzzese Patricia Ragni (2003), per la quale è stato confermato anche nella prossima stagione il prestito dall’Argentario Volley. Giocatrice grintosa, saprà dare il suo apporto importante in campo, così come si punterà forte sulla grinta e sul carattere di Susanna Beretti, sangiorgese, classe 2004, un altro lucente prodotto della Cantera rossoblù, che con un anno di esperienza in più sarà uno dei punti di forza dell’attacco a disposizione di coach Capriotti e dei suoi assistenti Ruggieri e Ciancio. A completare la presentazione delle schiacciatrici c’è la fermana Giorgia Cappelletti, che con i suoi diciotto anni (classe 2002) è la più “anziana” tra le atlete di posto quattro. Riscattata completamente dalla Don Celso Fermo, è attesa a un campionato di grande intensità agonistica.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.