NERETO – I Carabinieri di Nereto nell’ambito dell’attività di controllo del territorio hanno dato esecuzione in questi giorni al provvedimento di carcerazione di pene concorrenti, emesso dalla Procura di Teramo, nei confronti di un 45enne, domiciliato a Nereto.

Dall’Arma abruzzese dichiarano in una nota stampa: “L’uomo, condannato in via definitiva per i reati continuati (in concorso) di ratto a fine di libidine e ratto di persona minore di anni 14 o inferma, commessi in Pescara nel 1992, dovrà espiare la pena detentiva residua complessiva di anni 7 (sette), mesi 4 (quattro) e giorni 15 (quindici) di reclusione”.

“Lo stesso, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vasto” concludono i militari.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.