FERMO – Malvivente deferito dopo le indagini della Polizia.

E’ accaduto a Fermo il 16 settembre, ne da notizia la Questura di Fermo: “Ieri mattina, a seguito di richiesta di intervento, il personale della Volante della Questura è intervenuto presso una pizzeria di via De Gasperi nella quale era stato consumato un furto. Gli operatori della Polizia di Stato, dopo aver accertato i danni subiti dal proprietario dell’attività commerciale, attivavano immediate ricerche anche con l’ausilio della Polizia Scientifica, visionando altresì le immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza posti nei pressi dell’esercizio”.

Dalla Questura aggiungono: “In pochissimo tempo si riusciva ad estrapolare l’immagine di un soggetto, già noto alle forze dell’ordine per precedenti reati commessi contro la persona ed il patrimonio, il quale aveva raggiunto il locale in sella ad una bicicletta. I poliziotti si ponevano alla ricerca del soggetto che veniva rintracciato poco distante e lo sottoponevano a perquisizione per la ricerca di elementi di prova connessi al reato predatorio. All’interno di un marsupio veniva trovata una pinza ed un piccolo coltello a serramanico, normalmente utilizzati per forzare porte e finestre, che venivano sequestrati”.

“In base alle risultanze investigative, il soggetto, un quarantenne nordafricano irregolare sul territorio nazionale e senza fissa dimora, veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per il furto aggravato ed il possesso degli arnesi da scasso – concludono i funzionari – In considerazione dello stato di clandestinità l’Ufficio Immigrazione, dopo gli accertamenti di competenza, gli notificava il Decreto di espulsione del Prefetto e l’Ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.