GROTTAMMARE – Porta il nome del papà declinato al femminile ed è a lui che ha dedicato la corona di Miss Marche 2020 conquistata ieri sera a Civitanova Marche. La nuova reginetta di bellezza regionale è la bionda 24enne Lea Calvaresi. Il suo sorriso ha subito conquistato pubblico, presentatori e giurati  malgrado la spietata concorrenza delle altre 26 avversarie. Si è trattata di una selezione molto combattuta vista la particolare avvenenza delle partecipanti.

“Il successo non era nell’aria, però come tutte – dice Lea – ci speravo. In fondo è il sogno di tutte le ragazze che vi partecipano o almeno della gran parte. L’obiettivo era quello di arrivare qui alla finale regionale, perché per quest’anno è l’unica possibilità di accesso diretto alla finale nazionale. Per me era un grande desiderio. E’ stata poi una grandissima emozione essere incoronata Miss Marche 2020”.
“Vivo a Grottammare e sono nata come tanti a San Benedetto – si presenta Lea – ma le due città è come se fossero una sola. Da piccola ho studiato danza classica, a 12 anni mi sono anche trasferita a Roma per studiare alla scuola del Teatro dell’Opera. E la danza è rimasta la mia grande passione, anche se non la esercito più. Lavoro in palestra, sono insegnante di Zumba-Fitness. Tra i sogni nel cassetto c’è quello di ritagliarmi un ruolo nel mondo dello spettacolo, magari come attrice o fotomodella. Da questo punto di vista il concorso di Miss Italia è una grande opportunità, ma comunque vada è stata una bellissima esperienza. Ho vissuto grandi emozioni come tutte le altre concorrenti, soprattutto in questo edizione così particolare a causa della pandemia”.
“Le ragazze erano tutte molto belle – aggiunge Miss Marche – ognuna con le proprie particolarità ed il proprio carisma. Alla fine è toccato a me vincere e dedico questa corona alla mia famiglia che mi mi sostiene sempre, a me stessa per l’impegno profuso e soprattutto a mio padre che mi guarda da lassù. Oramai sono 20 anni che non c’è più purtroppo, spero di averlo reso orgoglioso”.
E’ stata una edizione nel segno del biondo, visto che bionde sono le vincitrici di entrambi i titoli assegnati nella finale regionale. La fascia di Miss Civitanova 2020 è infatti finita sulle spalle della 18enne Alice Peter di Mondolfo di Marotta, alla sua prima esperienza a Miss Italia.
Il concorso è tornato a svolgersi a Civitanova
dopo 7 anni.
La location era quella del nuovo, suggestivo scenario all’aperto del “Varco Sul Mare” ed ha visto la presenza di 1000 spettatori, nel pieno rispetto delle disposizioni anti-Covid19. Il ritorno nella cittadina rivierasca è stato organizzato e fortemente voluto dall’Assessorato al Turismo del Comune in collaborazione con l’agenzia Pai srl di Mimmo del Moro, che cura le selezioni nazionali per gran parte di Marche ed Abruzzo.
La conduzione della serata è stata affidata a Marco Zingaretti ed alla sempre affascinante Miss Italia 1999 Manila Nazzaro. Sul palco, oltre alle bellezze in gara, si sono alternati artisti di vario genere: dalla violinista abruzzese Virginia Gagliani ai giovani cantanti Sofia Lou (vincitrice del Cantagiro Marche 2020) ed il 19enne parmense Massy. Si sono esibiti inoltre l’ormai affezionato ospite della manifestazione Marco Capodacqua ed il cabarettista romano Marco Capretti. A premiare Lea Calvaresi con la corona di reginetta regionale è stata la vincitrice della scorsa edizione , Giulia Ciarlantini, in quanto presidente di giuria.
Al termine del concorso l’organizzazione ha preannunciato che la finale nazionale quest’anno non si svolgerà a fine settembre, ma in data ancora da definire. In questo modo si potrà scegliere il momento migliore in base all’evolversi della situazione pandemia.

Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.