CUPRA MARITTIMA – Di seguito riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del gruppo consiliare di minoranza a Cupra Marittima “Cupra Obiettivo Comune”.

“L’anno scolastico sta per iniziare, ma i consiglieri Luca Vagnoni, Graziano Cognigni e Valerio Sbaffoni del gruppo di minoranza “Cupra Obiettivo Comune” si chiedono come mai non siano stati effettuati,  i lavori di messa in sicurezza  dell’edificio scolastico di Cupra nonostante la presenza di un contributo di  1.485.409 euro  messo a disposizione dalla Regione Marche da oltre un anno. Eppure già nel corso del consiglio comunale del 27 aprile scorso, svoltosi in streaming e disponibile su youtube alla richiesta del gruppo di minoranza “Cupra Obiettivo Comune” di velocizzare al massimo gli interventi di messa in sicurezza del plesso, visto il lungo periodo di chiusura delle scuole, fu loro risposto che l’Amministrazione avrebbe dato massima priorità alla risoluzione della messa in sicurezza della scuola.

Siamo arrivati a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico 2020/2021 e constatiamo purtroppo che priorità è stata invece data all’installazione del Photored al semaforo (quella sì che è stata un’installazione veloce) con un impegno di  24.156,00 euro  dal bilancio corrente al capitolo 242/4 come da determina n° 52 del 17/06/2020.

E la scuola ? Non è più urgente? E’ più importante incassare multe del photored  che la sicurezza di docenti, ragazzi, bidelli ecc. ? O la questione “sicurezza” vale solo per l’installazione delle telecamere al semaforo? Invitiamo tutte quelle persone, associazioni, partiti politici, movimenti che gli anni scorsi protestavano giustamente per avere una scuola sicura a farsi sentire poiché è cambiata solo l’amministrazione ma nonostante ci siano anche i fondi,  è stato fatto ancora poco o nulla e i problemi sono identici a due anni fa. Non si deve smettere di protestare per ottenere ciò che è giusto, solo perché è cambiato il colore politico dell’amministrazione. Le cose giuste non hanno colore.

La proposta per la scuola di “Cupra Obiettivo Comune” inoltre, come ribadito più volte in campagna elettorale, va completamente in un’altra direzione. Totalmente contrari a rattoppare un plesso scolastico oramai superato e vecchio sperperando denaro pubblico, il gruppo di “Cupra Obiettivo Comune” si sarebbe messo a lavoro per realizzare un nuovo plesso scolastico, per stralci, ubicato nella stessa posizione. “Un Comune importante come Cupra Marittima ha bisogno di qualcosa di più di un vecchio edificio rattoppato e poco funzionale. Bisogna guardare al futuro ed avere il coraggio di investire ripartendo soprattutto e anzitutto dalla scuola”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.