SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito divulghiamo una lettera di Giacoma Amabili, sorella di Valerio Amabili, tristemente scomparso lo scorso 31 agosto.

“Ai medici responsabili, alla coordinatrice, alle infermiere e agli infermieri, alle operatrici e agli operatori socio-sanitari dell’Hospice di San Benedetto del Tronto.
Voglio esprimere loro un ringraziamento speciale per aver assistito e accompagnato mio fratello negli ultimi giorni della sua vita e per averlo fatto con professionalità ma anche e soprattutto con grande umanità, con gioia, simpatia, con coinvolgimento emotivo, empatia e humor in qualche occasione. L’Hospice, del quale ignoravo l’esistenza fino a un mese fa, è un servizio della  sanità pubblica straordinario (5° piano dell’Ospedale Madonna del Soccorso) per coloro che si approssimano al fine vita, un luogo non soltanto bello e confortevole, ospitale da un punto di vista estetico (il che già di per sé non è poco) ma soprattutto accogliente e rassicurante sul piano professionale ed umano. Le ragazze ed i ragazzi che ci lavorano sono davvero ammirabili e li ringrazio di cuore per aver reso anche a me più sopportabile ed accettabile quest’ultimo periodo trascorso accanto al mio amato fratello.
Grazie di cuore”.
Giacoma Amabili


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.