GIULIANOVA – E’ stato compiuto il 4 settembre l’esame autoptico sul cadavere recuperato a Giulianova il 4 settembre, appartenente ad un uomo.

L’autopsia è stata eseguita all’ospedale abruzzese dal medico legale. Il corpo era in stato avanzato di decomposizione e non è stato possibile accertare nell’immediato cosa ha provocato la morte. Il riconoscimento avverrà tramite l’esame del Dna.

Resta più accreditata l’ipotesi che si tratti del turista della Repubblica Ceca, Tomas Cerveny, scomparso da Martinsicuro insieme  Marketa Admakova.

Il 30 agosto era stato recuperato un corpo di una ragazza alla Sentina a Porto d’Ascoli ed è probabile, purtroppo, che si tratti della giovane straniera.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.