SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Appuntamento culturale in Riviera.

Per il ciclo “Incontri con l’autore” l’attrice Camilla Filippi presenta il libro “La sorella sbagliata” sabato 5 settembre alle ore 21,30 alla Palazzina Azzurra di SanBenedetto. Prenotazione obbligatoria ai numeri 3357000773- 3664349288. email mimmo.minuto@gmail.com

Evento organizzato da “I luoghi della Scrittura” e dalla Libreria “Libri ed eventi” con il patrocinio ed il sostegno dell’Amministrazione Comunale e della Regione Marche. Conversa con la scrittrice Eliana Narcisi.

L’AUTRICE

Camilla Filippi nasce a Brescia nel 1979, ma ben presto si trasferisce a Roma per coltivare la passione della recitazione, inizia infatti a recitate giovanissima, prendendo parte a film di successo come “Compagni di scuola”, “Tutti pazzi per amore”, “La meglio gioventù”, la serie televisiva su RAI 1 “Tutto può succedere” e “Il silenzio dell’acqua”.

IL LIBRO

Luciana è andata via da Milano appena ha potuto. Sua madre dava sempre ragione a Giovanna, sua sorella. Perché Giovanna era la figlia preferita. Perché Giovanna ha un carattere impossibile. Perché Giovanna è spastica. Così Luciana si è trasferita a Bologna, dove insegna in un liceo e ha iniziato una nuova vita. Si è tinta i capelli di nero e adesso gli amici la chiamano Biancaneve. Finché, una mattina mentre è a scuola, riceve una telefonata. Deve tornare a Milano. È successo all’improvviso. Sua madre non c’è più. Lo spaesamento, il funerale, Giovanna. Giovanna che le urla contro perché non c’era, Giovanna che le chiede di fare un viaggio in onore della loro madre. La meta deve essere Stromboli, dice. Ma Stromboli per Luciana è troppo lontana, così propone di ripiegare su San Benedetto del Tronto. Tra antichi rancori e nuovi litigi, per le due sorelle inizia così un viaggio destinato a cambiare per sempre le loro vite. Tra imprevisti e contrattempi, mentre tutta Italia cerca di capire il luogo dove Aldo Moro è tenuto sotto sequestro, Luciana e Giovanna – quest’ultima con Briciola, la sua inseparabile cagnolina paraplegica – troveranno sulla loro strada inattesi compagni di viaggio, come Ivan, giovane stralunato innamorato dell’India, dove peraltro non è mai stato, e Rossano, che, nonostante sia intrappolato nel corpo di un omaccione, in realtà è Rosy, affascinante travestito. Tutti e quattro diretti verso l’inevitabile resa dei conti. Camilla Filippi debutta nella narrativa con un romanzo che immerge il lettore nell’estate del 1978 e, con una voce al tempo stesso dolce e tagliente, commovente e ironica, racconta la storia di due giovani donne, di un odio apparente e di un profondo amore.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.