SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutela ambientale, sostegno alle piccole e medie imprese, valorizzazione dei beni culturali e difesa della sanità pubblica: questi sono gli obiettivi principali di “Marche Coraggiose”, che sosterrà il candidato Presidente Maurizio Mangialardi, in questa tornata elettorale. La lista è nata dalla volontà di Articolo 1 e ne fanno parte anche ex esponenti del Movimento 5 Stelle, oltre a personalità della sinistra marchigiana.

“Il perché dell’aggettivo coraggiose? In un momento come questo servono discontinuità, coraggio e visione del futuro – spiega Riccardo Morelli – Sovranismo e paura del diverso, sono scorciatoie usate da chi ha una mentalità chiusa. Ci affideremo all’autofinanziamento e metteremo in campo competenze, impegno ed esperienza a servizio dei cittadini”.

La candidata Stefania Spacca ha affermato: “Sono da sempre legata agli ideali della sinistra, vogliamo proporre ai cittadini progetti concreti, mediante una partecipazione attiva e consapevole”. “Sono impegnata da anni nel sociale e ho sempre messo il valore dell’accoglienza al primo posto – dice Maria Liliana Brunetti Varagnolo – Ciò che mi ha spinto a candidarmi è stata la volontà di rinnovamento”.

Infine la parola è passata a Gian Filippo Straccia: “Ho creduto molto in questo progetto e stiamo lavorando da mesi per raccogliere diverse sensibilità della sinistra e della società civile. Questa lista è garanzia del rafforzamento della sanità pubblica. Le tematiche chiave sulle quali ci impegneremo sono la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma e la viabilità. Insieme possiamo ridare linfa alle Marche”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.