ANCONA – Nelle Marche non si rinuncia al gelato tutto l’anno e in estate in particolare, soprattutto se è prodotto in modo artigianale. Merito delle circa 300 gelaterie marchigiane (215 artigiane, oltre il 70%) che danno occupazione a quasi 1.000 addetti. In testa, per diffusione di gelaterie, Pesaro-Urbino con 81, poi Ancona e provincia con 80.

Seguono Macerata con 53, Ascoli Piceno con 50 e Fermo con 34. Le famiglie marchigiane spendono in media 80 euro l’anno e ne consumano 12 kg ognuna, secondo i dati diffusi dalla Confartigianato.

I gusti preferiti? I tradizionali: stracciatella, cioccolato, limone, fragola, crema e pistacchio.
Ma ci si può sbizzarrire tra 600 gusti tra i quali vino e funghi porcini.

“Il numero di gelaterie artigiane – sottolinea Confartigianato – conferma che gli anconetani ed i marchigiani non rinunciano alla qualità e genuinità del prodotto realizzato con materie prime rigorosamente fresche, senza conservanti ed additivi artificiali, spesso made in Marche e lavorate secondo le tecniche tradizionali”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.