GROTTAMMARE – Sarà un nuovo impianto semaforico in via dei Pini a migliorare la viabilità del tratto immediatamente a nord dell’abitato grottammarese.
Atteso da tempo dai residenti della zona, il progetto è stato approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale, l’autore Enel Sole curerà anche la realizzazione delle opere. Il costo dell’intervento è di circa 13.000 € (€ 10.716,02 + Iva), che trovano copertura nelle somme dell’avanzo di amministrazione approvato durante il recente Consiglio comunale.

Il progetto prevede l’installazione di un nuovo semaforo lungo la Ss16 in aggiunta a quello esistente e di una nuova palina semaforica in via dei Pini, creando di fatto un vero e proprio incrocio, utile a chi proviene dal versante nord-ovest del vecchio incasato per immettersi sulla SS16 o attraversarla per raggiungere il lungomare.
Il semaforo in via dei Pini funzionerà a spira magnetica per il passaggio delle macchine e a chiamata per l’attraversamento dei pedoni. E’ previsto, infatti, anche un attraversamento pedonale sulla Statale. I semafori lungo la Ss16 saranno sempre verdi per il traffico veicolare e diventeranno rossi per permettere il transito proveniente da via dei Pini o nel caso di superamento dei limiti di velocità impostati, dal momento che saranno dotati di radar rilevatori.

L’ingresso nord al centro cittadino è da sempre un punto critico della viabilità urbana, come ricorda il consigliere delegato alla viabilità, Luigi Travaglini: “Tutte le auto provenienti da nord raggiungono l’ingresso della città senza rallentare ed entrano nel centro urbano ad alta velocità. Questo semaforo è realizzato a tutela dei residenti, dei pedoni e degli automobilisti di passaggio. E’, pertanto, un intervento importante e necessario ai fini del potenziamento della sicurezza stradale”.

“Già prima del lockdown – aggiunge il sindaco Piergallini – avevamo studiato la situazione e quantificato gli interventi tecnici e l’impegno economico di un simile progetto. Da tempo, ormai, il destino bussa alla porta: numerosi gli incidenti e ancor più numerose le segnalazioni dei residenti del quartiere. Occorreva, dunque, intervenire al più presto. Ecco perché, con la prima variazione di bilancio utile, abbiamo impegnato le somme dell’avanzo di amministrazione per installare il nuovo semaforo”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.