TERAMO – Di seguito una nota integrale della Questura di Teramo, diffusa il 17 agosto. 

Nell’ambito dell’operazione di cui all’oggetto si partecipa che nei giorni scorsi è stata data esecuzione all’ordinanza, emessa in data 12.08.2020, dal GIP del Tribunale di L’Aquila, con la quale è stata disposta la misura cautelare del carcere nei confronti dei cittadini nigeriani già ristretti presso il carcere a seguito dell’esecuzione, in data 21.07.2020, dei noti provvedimenti di fermo del P.M. in quanto facenti parte di un’associazione di tipo mafioso denominata “Supreme Eiye Confraternity (SEC)” o “EIYE”, sodalizio radicato in Nigeria, ma diffuso in molti Stati europei ed extraeuropei, equiparato per struttura e forza intimidatoria alle mafie tradizionali.

Sono ancora in corso le ricerche di altri 4 cittadini nigeriani anch’essi destinatari, per i medesimi fatti dei provvedimenti restrittivi sopra richiamati.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.