MONTEPRANDONE – Un mese e mezzo di pallamano gratis per una trentina di ragazzi. “È la conferma che continuiamo a essere un punto di riferimento per il territorio. E siamo felici di avere contribuito a rendere più piacevole un’estate particolare come questa alla comunità di Monteprandone e non solo” si compiace Pierpaolo Romandini, vicepresidente dell’Handball Club Monteprandone.

Bilancio super, dunque, per i corsi estivi organizzati dalla società blu. Da fine giugno e per quasi 7 settimane al campetto parrocchiale Regina Pacis di Centobuchi si sono alternati due cicli di lezioni: quelli per i ragazzi dai 6 ai 12 anni, il lunedì e il venerdì dalle 18 alle 19.30, e quelli riservati ai ragazzi dai 13 ai 15 anni, il martedì e il giovedì dalle 9.30 alle 11.

Al gruppo dei giovani tesserati all’HC si sono uniti 13 ragazzi, che hanno avuto la possibilità di scoprire la pallamano per la prima volta e magari presto andranno a rimpolpare il settore giovanile monteprandonese.

Per tutti, prima squadra inclusa, l’appuntamento è per inizio settembre. Con l’auspicio che l’emergenza Covid-19 non riprenda a farsi stringente. Di sicuro per un po’ le squadre guidate da coach Andrea Vultaggio dovranno arrangiarsi, individuando un quartier generale alternativo: il palazzetto di via Colle Gioioso, infatti, sarà inutilizzabile fino a fine ottobre per i lavori di rifacimento del tetto.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.